Materiali + Cura

Noce / BENSEN utilizza Noce Americano selezionato in una ampia scelta di venature e colore. Vari tipi di venature (lieve o più marcate) e colorazioni (caffè, marrone, cioccolato e toni più scuri di marrone) sono scelti ed accostati in modo da mantenere la ricchezza di questo materiale. Il Noce è uno dei materiali più preziosi nella falegnameria per la facilità di lavorazione, stabilità e bellezza. Il Noce può variare colore nel tempo soprattutto se esposto alla luce diretta del sole. Tutto il Noce utilizzato da BENSEN è acquistato da foreste gestite in modo sostenibile ed etico.I prodotti sono tutti certificati FSC.

Rovere / BENSEN utilizza legno massello di rovere bianco Europeo acquistato da foreste certificate FSC in Europa centrale e del nord. Come il noce, le venature variano da tavola a tavola mentre i toni di colore variano da un colore sabbia fino ad un colore grigio soft. Una volta rifinito il legno assume quella colorazione sbiancata e satinata tipica degli arredi Scandinavi. Come il noce, il colore potrebbe cambiare nel tempo quando esposto alla luce diretta del sole.

Particolari misure sono state prese per stabilizzare il legno durante la produzione, evitando deformazione, permettendo il naturale processo di espansione e contrazione delle fibre. Arredi di dimensioni maggiori come tavoli e panche sono rinforzati con barre di acciaio. E’ da tenere presente ad ogni modo che il legno massello non ha un comportamento stabile in presenza di variazioni repentine di umidità e temperatura. Per evitare problemi di deformazione gli arredi in legno massello dovrebbero essere tenuti in ambienti con condizioni stabili di umidità. Degli umidificatori possono essere utilizzati per stabilizzare l’umidità nell’ambiente in modo che il legno non si danneggi durante i mesi invernali più secchi. Evitare di posizionare arredi in legno massello a contatto con fonti di calore ed evitare l’esposizione alla luce diretta del sole.

I nostri arredi in noce massello sono rifiniti con una vernice satinata a basso contenuto di poliuretano, questa finitura aiuta a proteggere il legno dall’umidità, liquidi ed abrasioni, oltre a conferire una bella finitura al legno.

Nonostante questo tipo di protezione alcune accortezza sono necessarie per mantenere la bellezza del prodotto:

  • Pulire regolarmente con un panno leggermente inumidito in acqua tiepida e detergente delicato. Pulire ogni briciola o deposito con un panno morbido e asciutto.
  • Non utilizzare nessun prodotto da supermercato tipo cere per mobili, i solventi in questi prodotti possono rimuovere lo strato di finitura e sbiancare irreversibilmente il legno.
  • Non usare nessun olio o cera per proteggere il legno. Questi non sono compatibili con la verniciatura applicata in produzione.
  • Asciugare i liquidi immediatamente con una panno inumidito, passare poi con un panno asciutto per evitare che il liquido penetri nel legno.
  • Impronte digitali o residui di grasso possono essere puliti in questo modo: tamponare del bicarbonato di sodio sulle impronte, massaggiando delicatamente nel legno, poi aspirare la polvere depositata. Questo dovrebbe rimuovere il grosso della macchia. Se rimangono dei residui sul legno pulire con acqua tiepida con alcune gocce di limone e passare con un panno morbido. Ripetere applicazione di bicarbonato e rimuovere la polvere.
  • Usare sempre tovagliette e sottobicchieri o tovaglie per proteggere la superficie durante l’uso. Utilizzare sottopiatti al di sotto di piatti bollenti.

Rimuovere dei graffi senza intaccare parte della superficie non è possibile, in alcuni casi si può ridurne la visibilità utilizzando un panno leggermente abrasivo. Ad ogni modo, il più delle volte l’unico modo per rimuovere graffiature è levigare la superficie con pagliette metalliche. Questo processo rimuove il primo strato di legno contenente il graffio. Per avere una superficie omogenea ed uniforme bisogna levigare tutto il piano rimuovendo però parte della verniciatura protettiva.

(N.B.: BENSEN non accetta nessun tipo di responsabilità per riparazioni non effettuati in azienda).

Graffi profondi che penetrano nel legno possono solo essere trattati da tecnici specializzati. Questo implica la carteggiatura di tutto il pezzo in modo da rimuovere lo strato di finitura ed il primo strato di legno, e la finitura con un nuovo strato di vernice protettiva.

BENSEN acquista la più alta qualità di impiallacciati certificati FSC da fornitori in Italia. Tutte le impiallacciature sono soggette a controllo qualità in modo che venature e colore siano il più uniformi possibile.

Tutti i prodotti impiallacciati sono rifiniti con uno strato di vernice poliuretanica trasparente simile a quella utilizzata per i prodotti in legno massello. Questo strato finale enfatizza la venatura del legno oltre a proteggere da umidità e macchie.

La prevenzione è un importante fattore per evitare di danneggiare il prodotto:
  • Evitare di esporre dei prodotti impiallacciati alla luce diretta del sole per evitare una visibile discolorazione. Tutti i prodotti impiallacciati sono soggetti a lieve discolorazione o cambiamento di colore con il tempo.
  • Pulire regolarmente con un panno umido e detergente delicato usando un panno tipo microfibra.
  • Evitare l’utilizzo di prodotti di pulizia contenti solventi.
  • Non applicare prodotti lucidanti, cere ed olii.
  • Eventuali graffi sulla superficie possono essere trattati solo da un tecnico specializzato. Tutto lo strato superiore dell’impiallacciature deve essere rimosso e riverniciato, Dei graffi più profondi non sono in genere trattabili.

BENSEN non utilizza tinture su nessuna specie di impiallacciatura. Il nostro Rovere Grigio è trattato all’origine ed il colore è consistente su tutto lo spessore.

(N.B.: BENSEN non accetta nessun tipo di responsabilita’ per ripari non effettuati in azienda).

La pulizia frequente di vetri e metalli è il metodo migliore per proteggere l’arredo da sporco e macchie di ruggine. Utilizzare dei pulitori per metallo nelle rare occasione di arrugginimento. La scarsa pulizia delle macchie sul metallo può causare corrosione e richiede la rimozione dell’intero strato di laccatura o cromatura e la conseguente rifinitura.

(N.B.: BENSEN non accetta nessun tipo di responsabilita’ per ripari non effettuati in azienda).

Gli imbottiti di BENSEN sono costruiti con tre differenti tipologie di struttura a seconda del tipo di arredo.

1 / Struttura in legno con rinforzo di acciaio
La struttura di legno è il metodo originale e più comune. A differenza della maggior parte dei produttori BENSEN usa un sistema di multistrati sovrapposti rinforzati sul profilo con barre di acciaio.
Le strutture sono montate con un acciaio “flexilator” e sospensioni in cavo rivestito di gomma utilizzate anche nell’ industria automobilistica.
Queste sospensioni sono collegate alla struttura in legno con piccole molle. Questo tipo di costruzione garantisce una struttura estremamente resistente e confortevole. Il ciclo di vita di un divano BENSEN è di circa 15-20 anni con un normale utilizzo giornaliero.
Utilizziamo dei multistrati di alta qualità e cerchiamo che il materiale abbia una certificazione FSC. Il legno multistrato ha caratteristiche migliori rispetto al legno massello per questo tipo di utilizzo, è più denso e piano e non è soggetto a rotture o deformazioni durante il montaggio con viti o ferramenta. Le tavole di multistrato sono incollate insieme con colla per legno non tossica e le strutture sono assemblate con viti, bulloni e ferramenta predisposta.
Le barre di acciaio sono fissate lungo tutto il perimetro in modo da sostenere ogni centimetro della struttura in legno. Questo tipo di rinforzo consente anche di evitare il montaggio di inestetiche gambe centrali lungo la larghezza del divano. La parte inferiore della struttura è ulteriormente rinforzata con barre in acciaio trasversali, non visibili.

2 / Struttura in acciaio con sospensioni
Alcuni modelli hanno strutture completamente in acciaio.
La struttura inferiore è composta da un profilo tubolare in acciaio e da sospensioni per imbottiti rivestite in tessuto, e cucite con una tecnica ideata da BENSEN. La struttura è protetta con una verniciatura a polveri in colore nero. La struttura inferiore è connessa con una sezione superiore realizzata in multistrato fissato con ganci in acciaio. Questo tipo di struttura risulta più sottile e resistente di una struttura in legno nonché più leggera.

3 / Stampi ad iniezione "Cold foam"
Alcuni degli imbottiti sono realizzati con questo tipo di stampi, in modo da ottenere forme più scultoree e leggere. Ad esempio le sedie Lotus, Park e U Turn sono realizzate con questa tecnica di stampo ad iniezione.
Una struttura di profilo di acciaio intrecciato con sospensioni viene posta nello stampo ed il liquido viene iniettato intorno a questa. La schiuma viene poi lasciata a raffreddare e maturare. Questa tecnica consente di ottenere forme molto precise, ma anche un comfort superiore, dovuto alla sezione di schiuma più consistente. Ogni pezzo è poi rivestito con una fodera su misura e montato su una base di metallo.

(N.B.: BENSEN non accetta nessun tipo di responsabilita’ per ripari non effettuati in azienda).

BENSEN utilizza gomme piume di varie densità e fermezza per ottenere un aspetto e delle sedute altamente ingegnerizzate.
Tutte le imbottiture sono a base di Poliuretano ad alta resistenza, prodotto con componenti specialmente formulati per aumentare la robustezza, flessibilità ed elasticità oltre che la durabilità.
Tutti i nostri cuscini sono prodotti dallo stesso fornitore, uno dei più conosciuti e rinomati nel mercato italiano. A seconda dell’uso i cuscini sono disegnati e realizzati con metodologie differenti come gomme piume stratificate avvolte da un rivestimento in fibre sintetiche, oppure cuscini con molle insacchettate, e lussuose combinazione di imbottiture a con inserti di memory foam e piuma d’oca.
Tutti i cuscini per lo schienale contengono varie combinazioni di piume e fibra per ottenere il giusto livello di supporto e consistenza.
Tutti le imbottiture sono rivestite da una fodera in cotone ed includono speciali tasche e interstizi interni he mantengono questa parte compatta e resistente.
Note: Solo le imbottiture interne contengono fibre ritardanti la combustione (CA –UK – regolamenti vari per la sicurezza anti incendio).
I tessuti non sono trattati con nessun materiale atto a ritardare la combustione.

(N.B.: BENSEN non accetta nessun tipo di responsabilita’ per ripari non effettuati in azienda).

BENSEN offre una selezione di più di 20 morbidi tessuti, disponibili in una ricca gamma di colori, e forniti da alcune delle più antiche e prestigiose manifatture in Italia e Danimarca.
Tutti i tessuti sono prodotti per la maggior parte con fibre naturali (Cotone, Viscosa e Lana in composizioni variabili), i filati sono tinti prima di passare al telaio in modo che il colore risulti uniforme e vibrante.

Il modo più comune per lavare le fodere è il lavaggio a secco, dovrebbe essere eseguito alla temperature più bassa possibile. Dei solvente leggeri senza agenti ossidanti possono essere applicati durante il lavaggio a secco, assolutamente sconsigliato l’uso di tricloroetilene. Consigliato l’uso d’un ferro da stiro impostato alla più bassa temperature possibile o una stiratrice a vapore per abiti per eliminare pieghe.

Nota: è consigliabile applicare un nastro di protezione sul velcro prima della pulizia a secco per evitare che questo si attacchi al tessuto durante la pulitura o asciugatura, danneggiando le fibre.

Per pulizie più profonde consigliamo di ricorrere ad un lavaggio a secco specializzato in tappezzeria. Questo servizio è in genere fatto direttamente in loco, senza bisogno di rimuovere i rivestimenti del divano o poltrona usando una pulitrice a vapore e detergenti specifici.

Divano (Rivestimento divano.PDF)
Cuscini (Rivestimento cuscini.PDF)

Rivestimenti sostitutivi per sedute e cuscini possono essere ordinati ad uno dei nostri distributori.
I contenuti di cui sopra sono protetti dalla legge di copyright e non possono essere utilizzati senza consenso scritto da parte di Bensen.

(N.B.: BENSEN non accetta nessun tipo di responsabilita’ per ripari non effettuati in azienda).

Bensen utilizza una ricca selezione di pelli prodotte in Italia ed in Europa, sono pelli a pieno fiore, con tinture all’anilina o semi anilina. La finitura di queste pelli risulta molto morbida al tocco, l’effetto è naturale ed il colore ottenuto durante la tintura molto brillante.
Le pelli passano attraverso un processo di correzione in modo da uniformarne la superficie, nonostante questo, piccoli morsi di insetto, piccole cicatrici e variazioni nella grana potrebbero essere visibili, e sono considerate una normale e pregiata caratteristica di questo prodotto naturale. Tutte le pelli usate arrivano da bestiame allevato eticamente in fattorie specializzate in allevamento per la produzione di pelli.

La pelle è un materiale vivo, che invecchia bene se trattato propriamente. I seguenti aspetti vanno tenuti in considerazione:
  • Tenere arredi in pelle almeno 20/30 cm lontani da fonti di calore e riscaldamento e non esporre a luce diretta del sole
  • Spolverare spesso con un aspirapolvere munito di un pennello morbido e, quando necessario pulire ogni superficie esposta (braccioli e poggiatesta) con un panno morbido. Per macchie che possono essere pulite con acqua, tamponare l’area e asciugare con un panno di carta.
  • Se la macchia non può’ essere pulita con acqua non usare detergenti forti o aggressivi perché il problema potrebbe peggiorare. In questo caso, contattare un professionista per la pulizia di rivestimenti.
  • Prodotti di pulizia per la pelle a base d’acqua sono disponibili in negozi specializzati e se usati correttamente possono allungare notevolmente il ciclo di vita del prodotto. Mai usare prodotti con solvente.

I contenuti di cui sopra sono protetti dalla legge di copyright e non possono essere utilizzati senza consenso scritto da parte di Bensen.

(N.B.: BENSEN non accetta nessun tipo di responsabilita’ per ripari non effettuati in azienda).